Ver Capital for professional: high yield, un buon alleato nel post-coronavirus

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
7.5.2020
Tempo di ascolto: 10'
Per la nuova puntata della collana podcast di We Wealth riservata a operatori qualificati, sono stati nostri ospiti Edoardo Stazi e Alberto Gesualdi di Ver Capital 

Aprile 2020, boom del mercato azionario. L'indice S&P500 chiude il miglior mese di performance degli ultimi 33 anni. Meno brillante il comparto obbligazionario, che ha tempi di reazione meno immediati e che presenta oggi alcune aree cosiddette distressed, lontane dai loro prezzi nominali, capaci di trasformarsi in buone opportunità di investimento nel futuro più prossimo.


Anche in tempi di coronavirus , le caratteristiche per la scelta di una corporate sono sempre le medesime: bilanci solidi e business model robusti, specie per quanto riguarda il credito High Yield, che può offrire  rendimenti interessanti senza eccedere sul fronte del rischio. E' il caso, ad esempio, dei falling angels, aziende il cui merito creditizio si è abbassato dal rating IG al rating Hy, che storicamente mostrano però buone e rapide capacità di recupero. Con Edoardo Stazi e Alberto Gesualdi di Ver Capital abbiamo fatto il punto sul contesto di mercato in cui ci muoviamo oggi e su come si inserisca in portafoglio il comparto HY.


Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti