UniCredit, tornano i premi mensili fissi incondizionati

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
29.4.2021
Tempo di lettura: 3'
UniCredit torna sul mercato con una nuova emissione di Fixed Cash Collect Certificate. I certificati, negoziabili sull’MTF Cert-X di EuroTLX di Borsa Italiana, soddisfano la comune esigenza di ottenere un premio mensile costante
Gestire la liquidità con uno strumento di breve-medio termine, che permetta di ottenere flussi mensili non condizionati rispetto al movimento del sottostante.

Parte da questa esigenza la nuova emissione per UniCredit, che chiude il mese di aprile con 28 certificati Fixed Cash Collect Certificate con scadenza a tre anni (giugno 2024). Il prodotto paga un premio fisso mensile incondizionato da un minimo dello 0,25% ad un massimo dell'1,15%. Il sottostante è rappresentato da singole azioni italiane, europee ed americane, con un livello di barriera che si posiziona tra il 60% e il 75% del valore iniziale a seconda del titolo di riferimento.

Certificati, la gamma dei sottostanti


Una gamma di opportunità che tocca settori e aree geografiche differenti e che permette all'investitore di ottenere un flusso di premi costante, non condizionato dall'andamento del sottostante. Il prodotto, precisano da UniCredit, non prevede la possibilità di rimborso anticipato.

Tra i nomi delle aziende presenti nella gamma, alcuni dei più altisonanti del mercato americano. Realtà dello sharing come Uber e Airbnb, che potrebbero trarre vantaggio dalla fase di riapertura post pandemia, rispettivamente con livelli barriera del 60% e 70% e premi mensili incondizionati dello 0,50% e 0,60%. Ma anche realtà per chi desidera puntare sulla ripresa del turismo, come Tui, Carnival, Virgin Galactic e American Airline.

Ci sono i business dello stay at home come Delivery Hero e Peloton, con barriere al 70% e 60% e premi incondizionati allo 0,6% e 0,85%. Il settore delle costruzioni, con Leonardo e Thyssen-Kupp (barriere al 70% e premi incondizionati dell0 0,4% e 0,6%). Le big delle case automobilistiche, tra cui la neonata Stellantis e il leader dell'elettrico Tesla (con barriere al 70% e 60% e premi incondizionati dello 0,5% e 0,85%). Ma anche titoli legati al mondo della transizione energetica, come Plug Power e Varta.

E poi le italiane del settore finanziario, Generali e Intesa Sanpaolo, entrambe con barriere al 70% e premi mensili incondizionati dello 0,4% e 0,5%. Ma anche Eni e STMicroelectronics.

UniCredit: premi mensili fissi incondizionati


“L'obiettivo dell'emissione è mettere a disposizione degli investitori una gamma di strumenti per prendere posizione sui più importanti titoli di mercato dell'ultimo periodo, mantenendo comunque una barriera di protezione discreta che si osserva solamente a scadenza”.

Al momento della scadenza, fissata per questa emissione a giugno 2024, si aprono due scenari: se il sottostante ha un valore pari o superiore al valore della barriera, il Certificate rimborsa €100, oltre al premio; se il sottostante ha un valore inferiore al livello della barriera, il Certificate rimborsa un importo proporzionale all'andamento del sottostante, senza pagare l'ultimo premio.

 

Clicca qui  per scoprire tutta la gamma di certificati Fixed Cash Collect Certificate.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti