Private banking a 360°: gestione, consulenza, protezione

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
10.2.2021
Tempo di lettura: 3'
Il Gruppo CREDEM prosegue nel rafforzamento del nuovo Polo Private Banking, aggiungendo all'offerta dei banker e consulenti finanziari nuovi servizi di gestione specializzata. Focus sulla pianificazione patrimoniale e successoria, grazie anche alla collaborazione con la Branch italiana di Lombard International Assurance
Una realtà con una sola governance, finalizzata alla creazione di sinergie volte all'ottimizzazione del servizio ai clienti: nasce sotto questa luce il quinto polo del private banking italiano, che unisce lo storico marchio della boutique Banca Euromobiliare alla forza e solidità del Gruppo Credem, con obiettivi ambiziosi per il 2021.

Private banking: gli obiettivi di un 2021 ambizioso


I nostri obiettivi in una parola? La crescita”, ci ha dichiarato Matteo Benetti, direttore generale di Banca Euromobiliare e responsabile business unit private di Credem. “Abbiamo tutte le carte in regola per realizzare un ulteriore salto dimensionale: le competenze interne, la qualità delle persone in rete, i loro manager, società captive in ambito Wealth Management e collaborazioni con i migliori asset manager, partner assicurativi e professionisti esterni. Se a questo aggiungiamo l'appartenenza al gruppo bancario più solido in Italia e due brand con un alto livello di soddisfazione dei clienti e di fidelizzazione dei banker penso che il nostro sia un mix veramente di valore, per conquistare nuove quote di mercato”.

“I momenti critici, come sempre, favoriranno i migliori e noi siamo pronti ad accettare le sfide di un contesto competitivo sicuramente frizzante ma che offre ottime prospettive di crescita. Abbiamo le idee molto chiare su chi vogliamo essere in questo mercato: un private banking a misura d'uomo, che mette al centro il cliente ed il banker, in un'ottica di consulenza patrimoniale sempre più digitale. Una consulenza che per essere completa deve necessariamente contemplare anche la protezione degli investimenti e degli asset della nostra clientela. Non esiste una vera e sana pianificazione patrimoniale senza protezione assicurativa”.

Polo Private Banking, una base di offerta allargata


In un contesto post pandemia dove la ricerca di tutele è aumentata, anche il mondo del private banking ha allargato i suoi orizzonti, ampliando la base della propria offerta non solo in materia di investimenti, ma anche di protezione giuridica e assicurativa. Ad un concetto di diversificazione tramite equity puro, asset alternativi e gestione specializzata di portafoglio, si affiancano quindi nuovi servizi di pianificazione e protezione patrimoniale e successoria.

Già lo scorso ottobre, all'esordio del progetto, Matteo Benetti sottolineava come il modo migliore per raggiungere traguardi elevati nel mondo del private banking fosse unire forze, competenze e investimenti, valorizzando la professionalità di insieme. Le difficoltà del 2020 hanno accelerato tale passaggio.

La ricerca di protezione patrimoniale


Sempre più clienti presentano esigenze specifiche di pianificazione patrimoniale e successoria, copertura assicurativa, personalizzazione dei servizi, reportistica dettagliata e soluzioni innovative, capaci di agevolare i processi di sottoscrizione e la gestione del proprio capitale. In tale ottica, “il Private Insurance di Lombard International sarà uno dei progetti di punta per la pianificazione dei clienti” sottolinea Stefano Carpi, branch manager per l'Italia di Lombard International Assurance. “All'interno delle nostre polizze unit linked abbiamo strutturato una soluzione multi-manager con Euromobiliare Advisory Sim, Equita Capital Sgr e Pictet AM Italy” prosegue Carpi, “capace di fornire un servizio completo ed esaustivo per i banker attraverso specialisti della gestione patrimoniale e del risparmio” nella sua accezione più ampia.

Una soluzione multi-manager specializzata


Una soluzione di tipo multi-manager permette di coinvolgere diversi gestori e diverse strategie di investimento, col fine di offrire al cliente la soluzione più adatta e personalizzata possibile, sfruttando anche la diversificazione geografica con banche depositarie estere.

Tra gli aspetti chiave di un prodotto così formulato rientrano certamente l'elevata flessibilità e la possibilità di effettuare switch da un fondo all'altro anche in corso di polizza; la possibilità di compensare profitti e perdite fino a cessazione della polizza; l'ottimizzazione fiscale; l'accesso a investimenti generalmente detenuti da soli investitori istituzionali e l'utilizzo di classi istituzionali di Oicr; il requisito di segregazione degli asset cui la polizza è asservita, che li rende inattaccabili e inesigibili da parti terze.

Il cliente ha inoltre la possibilità di avere un rendiconto dettagliato per ogni singolo gestore (oltre al valore consolidato).

Da anni Lombard International si impegna nell'innovazione e nell'integrazione dei servizi alla clientela. Ne sono esempio l'offerta di prodotti accessori alla tradizionale polizza a copertura della persona e la preservazione dei premi in caso di decesso (wealth life cover) e una reportistica on-line sempre più dettagliata per ogni investimento (Lombard Connect).

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti